Bike Fiora: Bike Sharing elettrico per la futura Smart Town

Bike Fiora: Bike sharing elettrico per la futura Smart town

Un sistema tecnologicamente innovativo e green.

Il 1 agosto ha debuttato a Santa Fiora il primo bike sharing elettrico della provincia di Grosseto. Il Comune amiatino ha installato la brick bike box, una ciclostazione per il noleggio e la ricarica di mountain bike elettriche, a pedalata assistita, attrezzate per viaggiare anche in notturna.

Il cittadino e il turista attraverso la app BikeFiora potranno prenotare direttamente dal cellulare la bici e verificare in tempo reale se ce ne sono a disposizione. Ma anche aprire a chiudere lo stallo per prelevare e riporre la bici in piena autonomia e segnalare eventuali guasti in tempo reale. La ciclostazione di Santa Fiora, dotata di 5 bike elettriche, è stata installata nel parcheggio sotto al ponte del viadotto, in piazza Dante Alighieri, a pochi passi dal centro del paese. Il progetto è stato realizzato dalle aziende Green Action srl e Elettromeccanica Moderna.

Per accedere al servizio è necessario recarsi all’ufficio turistico di Santa Fiora per caricare il credito. Dopodiché è possibile accedere alla app scaricabile da google play e applestore.

Con questa iniziativa – afferma Federico Balocchi, sindaco di Santa Fiora – il Comune mette a disposizione di cittadini e turisti un mezzo ecologico per visitare il territorio in piena libertà. Una scelta green in cui crediamo molto, adatta anche alle persone meno sportive: la pedalata assistita garantisce un ciclismo alla portata di tutta la famiglia, superando il limite delle capacità atletiche e garantendo un raggio d’azione maggiore per spostamenti più lunghi. Crediamo che sia un’attrattiva in più per aiutare gli operatori turistici a destagionalizzare.”

“Una scelta green alla  portata di tutta la famiglia”

“Doveroso ringraziare Alessandro Ciaffarafà – spiega Azzurra Radicchi, vicesindaco di Santa Fiora – che ha seguito il progetto fin dalle primissime fasi, quando era assessore all’innovazione tecnologica e al turismo. Adesso raccolgo il testimone con grande interesse per questa iniziativa che sposa la moderna filosofia del mezzo condiviso, con la sostenibilità ambientale. In futuro il sistema si aggancerà alla rete 5G che il Comune di Santa Fiora sta progettando con Telecom.” “Sarebbe opportuno e interessante – aggiunge Alessandro Ciaffarafà – estendere l’iniziativa a tutto l’ambito turistico Amiata.”

“Un sistema di mobilità elettrica, condiviso e quindi sostenibile e all’avanguardia rafforza la nostra visione di un futuro smart”

“Questo passo importante di Santa Fiora verso un sistema di mobilità elettrica, condiviso e quindi sostenibile e all’avanguardia rafforza la nostra visione di un futuro smart – afferma Stefano Ferretti, direttore commerciale di Elettromeccanica Moderna – unire la montagna al mare attraverso una rete di infrastrutture elettriche è un obiettivo che vede Santa Fiora apripista, e la nostra collaborazione con Green Action fondamentale per raggiungere un prodotto innovativo e, al tempo stesso, fruibile da tutti i turisti e cittadini. Da sempre sosteniamo l’efficientamento energetico, energie rinnovabili e una mobilità ecosostenibile nell’ottica di una vera smart city; oggi, qui, abbiamo intrapreso la direzione giusta.”

Info servizio : ufficio turistico, piazza Garibaldi 37, 0564 977142 – info@santafioraturismo.it

Info su prodotto\progetto: info@elettromeccanicamoderna.com

ECOBONUS 2019 & DETRAZIONI FISCALI: GUIDA VELOCE

ECOBONUS 2019 & DETRAZIONI FISCALI: GUIDA VELOCE

Continua la rubrica di Guide Veloci di Elettromeccanica Moderna:

La nuova legge di Bilancio 2019 conferma e prolunga fino al 31 dicembre 2019 le detrazioni fiscali del 50% per gli interventi di ristrutturazione edilizia e del 65% per quelli di risparmio energetico.

Nel primo caso troviamo inclusi interventi di installazione di impianti fotovoltaici, sistemi di accumulo (storage) e bonifica dell’amianto, fino a una spesa massima di 96.000€ per singola unità immobiliare.

Di pari passo l’Ecobonus del 65% coinvolge le azioni di riqualificazione energetica delle abitazioni come installazione di caldaie a condensazione, pannelli solari termici, sistemi ibridi e scaldacqua in pompa di calore.

In particolare ci sono due significanti novità:

La prima:  per i condominiali il bonus del 65% per interventi su parti comuni sale al 70-75% quando questi permettono il raggiungimento di prestazioni energetiche più alte, e all’80-85% nei casi in cui ci sia una riduzione anche del rischio sismico dell’edificio. Il Bonus è stabilizzato fino al 2021 e rimane detraibile in 10 anni.

Piccola curiosità: questo vale anche per gli alberghi ma ne parleremo in un altro articolo.

La seconda:  la Mobilità elettrica! Per spese sostenute da dal 1° marzo 2019 al 31 dicembre 2021 per acquistare infrastrutture di ricarica per veicoli alimentati elettrici è confermata la detrazione fiscale del 50% (calcolata su ammontare non superiore a 3.000€). Queste detrazioni possono essere applicate anche ai costi\spese per acquisto e posa in opera di installazioni di ricarica sulle parti comuni condominiali.

Guida Veloce: Colonnina Elettrica

Inizia con questa tematica molto attuale la serie delle Guide Veloci EMM (ElettroMeccanica Moderna): panoramiche rapide su argomenti importanti in maniera semplice e completa.

L’auto elettrica sta diventando velocemente adulta; secondo l’ultimo aggiornamento dell’UNRAE di luglio 2018 stiamo assistendo a un calo delle “alimentazioni” tradizionali come il diesel, in favore a una crescita sostanziale dell’ibrido e al decollo vertiginoso dell’elettrico, con circa il 300% di aumento di vendite di vetture elettriche. Nel 2030 arriveremo a una nuova visione del mercato, diviso equamente fra veicoli ibridi e totalmente elettrici.

Parliamo ora delle strutture di ricarica già disponibili e ampiamente sviluppati per i veicoli elettrici: le colonnine. Queste si possono dividere in due macro aree: wall box e pole station.

La Wall Box  è la stazione di ricarica ideale, posizionata a parete,  per la ricarica in ambito privato sia a casa che a lavoro (es. box auto o garage aziendale).

Puoi collegare la stazione al contatore di casa e il costo dei consumi di energia legati alla tua auto sarà addebitato direttamente nella bolletta, come qualsiasi altra utenza elettrica in casa. Normalmente i veicoli sostano nel box o nel posto auto diverse ore ogni giorno: questa situazione  ideale consente di ricaricare la batteria utilizzando una potenza kW ridotta. Non è necessario un contatore nuovo o avvisare il gestore di rete, la macchina viene considerato al pari di un elettrodomestico.

La durata di ricarica dipende dal tipo di batteria del veicolo, solitamente si riesce a passare da 0 a 100% in circa 6-8 ore. Sono possibili ricariche parziali attraverso funzionalità come lo Smart Charging.

wallbox elettrica elettromeccanica moderna esempio grossetoQuanto costa un “pieno” di elettricità?

Meno di quanto si possa pensare. Comunque è necessario fare i conti con la capacità della batteria in dotazione al veicolo e al rapporto km/kWh (chilometri per chilowattora), equivalente del rapporto km/l, che indica il consumo del mio veicolo elettrico.

Il modello perfetto sarebbe di unire la wall box (o anche la pole station di cui trattiamo dopo) a un impianto fotovoltaico, in maniera di ottimizzare l’autoconsumo di energia.

La Pole Station è la struttura progettata per ricaricare fino a due auto elettriche in luoghi pubblici o privati. Viene installata in luoghi aperti al pubblico come strade o parcheggi sia pubblici che aziendali. I datori di lavoro che mettono a disposizione parcheggi auto per i dipendenti si troveranno infatti a dover presto gestire la loro necessità di caricare i veicoli durante l’orario di lavoro. Un servizio questo, che l’azienda potrà fornire installando delle colonnine di ricarica con sistemi di accesso personalizzati.

Chi sarà coinvolto?

Attività e infrastrutture come autorimesse e parcheggi, centri commerciali e negozi, ristoranti, strutture turistiche, condomini, comuni ed enti pubblici, oltre alla grande utenza privata, sono e saranno coinvolti in questa grande trasformazione che accelererà sempre di più.

Per chi voglia approfondire la tematica e richiedere una consulenza per un progetto i nostri consulenti sono sempre a disposizione.

Tel: 0564.455097 Mail: info@elettromeccanicamoderna.com